“Prometeo e la Svastica”, il mio nuovo racconto pubblicato su “Sarà sempre guerra”

ssg.png

Prometeo e la svastica, il mio racconto fantastico ambientato durante la seconda guerra mondiale, è stato finalmente pubblicato nell’antologia “Sarà sempre guerra” (la Ponga Edizioni), curata da Gian Filippo Pizzo.

Il racconto narra del colonnello Sigenheim, ufficiale tedesco disilluso dal nazismo e dalla guerra, che guidando una spedizione di propaganda sul Caucaso fa un’incredibile scoperta che potrebbe cambiare il corso della guerra, ma produrre grandi sofferenze a un popolo.

Sarà sempre guerra” (La Ponga edizioni, 2017) è disponibile su IBS.it, Amazon.it, Mondadori, Feltrinellie altri store online.

Annunci

Presentazione libro a “Stranimondi” – Milano 15 ottobre

stranimondi

Sabato 15 ottobre alle ore 17.30 a Milano, nell’ambito della manifestazione “Stranimondi 2016” (il festival del libro fantastico, con esposizione mercato di libri, ospiti italiani e internazionali, dibattiti e presentazioni di libri), sarà presentata l’antologia cartacea “Continuum Hopper – Racconti fantastici sull’arte“, dove è presente il mio racconto “La pillola“.

La presentazione ufficiale dell’antologia, in vendita qui, avverrà durante la manifestazione Stranimondi 2016, il giorno sabato 15 ottobre 2016 alle ore 17.30 in zona villa San Giovanni.
(UESM Casa dei Giochi, via Sant’Uguzzone 8 – Milano)

Per chi volesse, ci vediamo lì! 🙂

preshop

Ecco una sinossi del racconto:

“Mandi” è un famosissimo scultore, malato gravemente nel corpo e pieno di rimpianti. Mentre valuta la sua miseria, viene avvicinato da un sedicente medico che gli propone una strana terapia: una pillola di sua invenzione. Gli effetti sono straordinari ma molto di più di quanto Mandi potesse aspettarsi…

E dell’antologia:

“L’Italia è stracolma di opere d’arte. La letteratura annovera molti lavori che hanno qualcosa in comune con le arti figurative. Ecco dunque nascere Continuum Hopper: racconti, quasi tutti inediti e scritti appositamente per questa antologia, in cui l’elemento fondamentale ha a che fare soprattutto con pittura o scultura. Prendono così vita quattordici storie che appartengono ai vari sottogeneri del fantastico, intimamente legate con l’arte. Tra esse leggerete di nuove forme espressive scaturite dai sogni, di quadri preparati con tecniche particolari che producono effetti inquietanti, di mondi reali creati da certi dipinti, di messaggi divini contenuti nelle opere di alcuni eletti maestri, di enigmatiche cattedrali ben celate su Marte, di una maledizione che imprigiona in una tela lo spirito di una fanciulla fin dai tempi in cui fu concepita la creatura di Frankenstein, e tanto altro.”

Vi presento il mio primo racconto pubblicato da un editore: “La pillola”

continuum-hopper-racconti-fantastici-sull-arte

Potreste aver notato che da qualche tempo pubblico molte foto del Cimitero di Staglieno su Instagram/Facebook. Questo perché grazie a Roberto Chiavini, Luca Ortino e Gian Filippo Pizzo, il mio racconto “La pillola” è stato pubblicato nell’antologia cartacea “Continuum Hopper – Racconti fantastici sull’arte“, per conto di Edizioni Della Vigna. E “La pillola” è ambientato per la maggior parte proprio nel cimitero di Staglieno.

La presentazione ufficiale dell’antologia, in vendita già da oggi, avverrà durante la manifestazione Stranimondi 2016, il giorno sabato 15 ottobre 2016 alle ore 17.30 in zona villa San Giovanni a Milano.
(UESM Casa dei Giochi, via Sant’Uguzzone 8 – Milano)

Ecco una sinossi del racconto:

“Mandi” è un famosissimo scultore, malato gravemente nel corpo e pieno di rimpianti. Mentre valuta la sua miseria, viene avvicinato da un sedicente medico che gli propone una strana terapia: una pillola di sua invenzione. Gli effetti sono straordinari ma molto di più di quanto Mandi potesse aspettarsi…

E dell’antologia:

“L’Italia è stracolma di opere d’arte. La letteratura annovera molti lavori che hanno qualcosa in comune con le arti figurative. Ecco dunque nascere Continuum Hopper: racconti, quasi tutti inediti e scritti appositamente per questa antologia, in cui l’elemento fondamentale ha a che fare soprattutto con pittura o scultura. Prendono così vita quattordici storie che appartengono ai vari sottogeneri del fantastico, intimamente legate con l’arte. Tra esse leggerete di nuove forme espressive scaturite dai sogni, di quadri preparati con tecniche particolari che producono effetti inquietanti, di mondi reali creati da certi dipinti, di messaggi divini contenuti nelle opere di alcuni eletti maestri, di enigmatiche cattedrali ben celate su Marte, di una maledizione che imprigiona in una tela lo spirito di una fanciulla fin dai tempi in cui fu concepita la creatura di Frankenstein, e tanto altro.”

A presto per altri dettagli! 🙂