Concorso racconti liguri 2017, ci sono anch’io!

bbfCon una certa curiosità, il 26 luglio ho ricevuto un’email dal Concorso letterario Racconti Liguri 2017, al quale ho partecipato con il racconto “Io non sono un mostro“, ispirato (inconsapevolmente) da Luca Rinaldi e con il prezioso editing di Paolo Silingardi.

Non era il primo concorso al quale ho partecipato, cosa che faccio sempre con basse aspettative: il mondo dell’editoria è ormai affollatissimo di scrittori esordienti ed emergenti, alcuni di grande bravura, e le chance di arrivare al podio in un concorso letterario sono sempre esigue. Normalmente, le mail vengono mandate solo ai vincitori e quindi apro il file con apprensione:

Caro autore,
abbiamo ultimato la selezione dei racconti per il Concorso letterario “Racconti liguri 2017” […] il tuo racconto è stato selezionato e verrà pubblicato nell’antologia edita da Historica Edizioni.
La premiazione degli autori selezionati e la consegna degli attestati avverrà sabato 9 settembre, ore 19,00, presso Bar Milleluci, Bordighera, nell’ambito del Bordighera Book Festival.

Dopo il successo di Continuum Hopper, che ha vinto il premio Italia 2017, questo secondo riconoscimento mi spinge a continuare nella scrittura, che avevo un po’ accantonato. Colgo l’occasione per ringraziare, oltre a Paolo e Luca per avere contribuito alla genesi del racconto, anche Historica Edizioni per l’iniziativa letteraria e per sostenere gli autori emergenti.

Ci vediamo sabato 9 settembre a Bordighera!

Cammino letterario: un aggiornamento

Carissimi, pur avendo creato questo spazio per aggiornarvi sul mio cammino letterario, spesso abbiamo divagato e parlato d’altro. Allora, vi aggiorno un po’ su quel tema.

Ho partecipato a diversi concorsi per racconti (di uno sto attendendo l’esito, tenendo le aspettative basse). Quello del racconto sta diventando il mio genere preferito: per praticità, in quanto richiede meno tempo ma anche essendo uno specchio del periodo dove viviamo, in cui pochi leggono scritti più lunghi di un post.

Continuum Hopper, l’antologia dove recentemente è uscito il mio racconto “La pillola”, ha vinto il premio Italia 2017 e non potevo trovare esordio migliore, cosa che mi ha spinto a proseguire a scrivere.

Questo autunno uscirò di nuovo su carta in un’altra antologia dove sarà presente un mio racconto, con un tema che vi dirò appena avuto conferma definitiva da editore e curatori. Posso dirvi che protagonista del mio racconto sarà un importante evento della storia del secolo scorso – con una punta di fantasia – e che per poco ho rischiato di non partecipare! Mi rende doppiamente felice perché, se tutto va bene, saremo finalmente nella stessa antologia con Oskar Felix Drago, che mi ha introdotto in questo mondo.

Questa estate, poi, scriverò un altro racconto di sci-fi da sottoporre a una futura antologia, ancora in cantiere.

Il progetto mastodontico, invece, che mi sono  prefissato è un romanzo ambientato nel medioevo, senza più scomodare mondi inventati. Il fantasy è un genere saturo di autori ed è divenuto difficile emergere nel mare magnum di essi. Il plot di questo romanzo (storico ma con un pizzico di esoterismo) è già scritto e sarà in parte basato su miei testi antecedenti. Per altro c’è anche già la trama per un suo prequel/spin off che intendo scrivere in maniera parallela.

Il prossimo appuntamento, quindi, è a settembre/ottobre per la nuova antologia e nel frattempo, almeno dal punto di vista letterario, buona estate!

Presentazione libri “Fantaligustico” e “La Cattiva Strada” (Genova/Brescia)

buks

Carissimi, vi inoltro due presentazioni di antologie davvero interessanti!

  1. a Genova, l’evento per la presentazione dell’antologia “Fantaligusticoa cura dello scrittore Claudio Asciuti, già vincitore del premio Urania;
  2. a Brescia, viene presentata l’antologia “La cattiva strada a cura di Gian Filippo Pizzo, autore molto attivo sulla fantascienza.

Riporto una descrizione su Fantaligustico, una antologia di storie ambientate in Liguria, dalla pagina dell’evento:

“Storie d’ombre e di misteri fra le gallerie ferroviarie e gli oliveti delle Cinque Terre, lungo la Via del Sale, nella Genova del ‘700 o nel centro storico degli anni Quaranta… Una Liguria come non l’avete mai pensata nelle parole degli undici autori di FantaLigustico (Liberodiscrivere), a cura di Claudio Asciuti, presentati in libreria da Anna Chieregato. Un’antologia di autori che tocca i generi del fantastico e i luoghi della Liguria in epoche e contesti diversi.”

La cattiva strada, invece, raccoglie racconti di “crudeltà assortite”. Ne ho letti un paio e posso dirvi che merita davvero. Riporto dalla pagina dell’evento:

“Diciotto storie di vari generi letterari, unite dal filo rosso della crudeltà coniugata nelle sue molteplici forme. “Molti dei racconti hanno una caratteristica comune. Sono ‘cattivi’, raccontano brutte storie, hanno personaggi infami, o una ambientazione crudele, sono imbevuti di perfidia: mostrano il lato oscuro”, scrive Gian Filippo Pizzo.”

Entrambi contengono racconti di Oskar Felix Drago, scrittore emergente che, se continua così, vedremo sempre di più sugli scaffali! 🙂