Su quel ponte: cittadini, un presidente e il Papa. E ognuno di noi.

Tutti i liguri se lo sono detti: poteva esserci ognuno di noi sul Ponte Morandi, che abbiamo attraversato migliaia di volte. Il ponte delle code serali, della decisione se svoltare a nord verso i monti o a sud verso il porto, come questa città, Genova, stretta tra inospitale conservatorismo e il “vorrei ma nemmeno tanto”Continua a leggere “Su quel ponte: cittadini, un presidente e il Papa. E ognuno di noi.”

Pubblicità

The André: plagio o genio?

Fa discutere – e bene sia – la scelta artistica di “The André“, un giovane ultraventenne che ha una voce tremendamente simile al compianto Fabrizio De André a cui si ispira in tutto, dalle sonorità al timbro. Noto su youtube con lo pseudonimo Gab Loter, ha deciso di non cantare il repertorio classico del cantautoreContinua a leggere “The André: plagio o genio?”

De André “romanesco” è quello che ci meritiamo, ma non quello di cui abbiamo bisogno adesso.

Finalmente in televisione, dopo un passaggio al cinema, la fiction Rai dedicata a Fabrizio De André, il Principe Libero (da una citazione del pirata S. Bellamy). Il prodotto, apprezzato da tutta Italia, ha suscitato invece ben più di un mugugno nella capitale mondiale della lamentela nonché stessa città di Faber: Genova. Il motivo del contendere?Continua a leggere “De André “romanesco” è quello che ci meritiamo, ma non quello di cui abbiamo bisogno adesso.”

Il sito che ripete le frasi come la voce di Trenitalia

NB: questo articolo è stato scritto nel 2017 e il sito segnalato non è gestito da me. Mi hanno fatto notare che non funziona più; appena troverò una alternativa, la segnalerò qui! Grazie. Quante volte abbiamo odiato la voce che, in stazione, ci annunciava un ritardo o la cancellazione di un treno? Oppure abbiamo volutoContinua a leggere “Il sito che ripete le frasi come la voce di Trenitalia”

Le tre Caravelle non erano tre e non si chiamavano Nina, Pinta e Santa Maria

Oggi è il 12 ottobre: cinquecento anni fa, nel 1492, Colombo sbarcava alle Bahamas credendo fossero le indie. Tutti noi sappiamo che ci andò con tre caravelle ma non è del tutto vero: ecco un po’ di falsi miti. La Santa Maria non era una caravella e non si chiamava così Quando la regina IsabellaContinua a leggere “Le tre Caravelle non erano tre e non si chiamavano Nina, Pinta e Santa Maria”

Secondo posto al Premio G. Viviani

Carissimi, un altro aggiornamento letterario. Tempo fa ho partecipato alla prima edizione del Premio Gianfranco Viviani per racconti fantasy (col patrocinio di World SF Italia), con il mio racconto “La strega dei pozzi“. Si tratta di un racconto ambientato nella Val d’Aveto di metà 1200, in cui un gruppo di cavalieri ospitalieri e templari va aContinua a leggere “Secondo posto al Premio G. Viviani”

Le prostitute a Genova nel medioevo

E ora un momento sexy per LorenzoFabre.com! Quartieri a luci rosse stile Amsterdam, prostitute che paghino le tasse, riapertura delle case chiuse… temi che dalla legge Merlin e la conseguente chiusura dei postriboli, sono rimasti in voga e dibattuti anche ora. Eppure, come esisteva la moschea nei pressi della Darsena e vi era ammesso ilContinua a leggere “Le prostitute a Genova nel medioevo”

Santa Maria di Castello: uno splendido complesso nel cuore della Genova Medievale

Capitano quelle giornate d’agosto in cui vuoi soltanto tuffarti nella tua città semideserta. Nel cuore della Genova medievale esisteva “Il Castello“, derivato dal castrum romano e che occupa la collina omonima: il punto più antico di Genova. La chiesa di Santa Maria di Castello è lì in piedi dal 1100 a dimostrare quanto i magistriContinua a leggere “Santa Maria di Castello: uno splendido complesso nel cuore della Genova Medievale”